CONNECT a Roma, un focus sul mentoring

Dopo aver ospitato nella nostra città 25 colleghi tra i formatori e ricercatori che fanno parte del progetto CONNECT, per Melting Pro è tempo di un primo bilancio sui benefici di questa iniziativa europea.

Oltre a a lavorare sul fronte della formazione in audience development, approfondendo ambiti disciplinari e modalità didattiche, a Roma c’è stato un momento di confronto importante sul percorso di mentoring che accompagnerà il corso CONNECT in audience development.

Il programma prevede infatti che ciascun partecipante entri in un processo di dialogo e riflessione con un mentor assegnato, un professionista del settore culturale con esperienza e doti di ascolto, racconto e condivisione. I mentor CONNECT, attualmente in fase di individuazione, verranno formati nelle pratiche da utilizzare durante il mentoring: dai principi fondamentali della metodologia, alle tecniche di ascolto attivo e narrazione, fino a una serie di esercizi per stimolare le capacità imprenditoriali dei corsisti CONNECT, come ad esempio: risoluzione di problemi e presa di decisioni, leadership e negoziazione, pensiero creativo e visione strategica.

L’obiettivo è il potenziamento dell’impatto in termini di crescita professionale complessiva che il programma CONNECT in audience development vuole avere nei suoi partecipanti. Prendendo parte al corso, oltre all’approfondimento di taglio accademico dei contenuti e all’applicazione di concetti e strumenti a un progetto concreto da realizzare presso un’organizzazione culturale, i partecipanti entreranno in un percorso di capacitazione (empowerment) a 360°, in cui lo scambio e il supporto 1 a 1 con il mentor li renderà più consapevoli del processo di apprendimento in tutte le sue forme e fasi potenziandone l’efficacia.

Per sapere di più del mentoring nell’ambito di CONNECT, scrivi a: a.silvaggi@meltingpro.org

E per restare connessi a CONNECT visita il sito http://connectingaudiences.eu/ oppure scrivi a g.fiaccarini@meltingpro.org