Post Image

3 giorni all’insegna del divertimento e della creatività per i ragazzi e le ragazze degli Istituti Scolastici del progetto P.arch

Dopo 3 intensi anni, le classi primarie di secondo grado di Roma, Palermo e Favara finalmente si sono incontrate di persona in Sicilia per il Creative Camp alla fine di maggio.

Una location di eccezione ha ospitato  alunni/e, docenti e partner: la Farm Cultural Park, capofila del progetto.

Il centro cittadino di Favara (Ag), in parte rigenerato da artisti e creativi di tutto il mondo, dimostra come il cambiamento sia possibile. Un concetto fondamentale per il progetto P.arch che sostiene e promuove la “ricchezza educativa” attraverso la creatività, l’arte e il protagonismo dei bambini/e.

Durante il Creative Camp i ragazzi/e hanno visto con i loro occhi l’impatto che l’arte può avere sui territori. Dove prima c’era abbandono e incuria, si può creare bellezza.

Laboratori di costruzione, esplorazioni territoriali, video mapping, assaggi culinari e tanto divertimento hanno caratterizzato le giornate trascorse tra Favara e Agrigento per circa 80 ragazzi e ragazze.

Un’occasione fondamentale di crescita, apprendimento, scoperta e leggerezza dopo 2 difficili anni di pandemia. Per molti, il Creative Camp ha significato anche il primo viaggio fuori il loro quartiere di provenienza, fuori i confini della propria città. P.arch ha regalato a tutti loro l’opportunità di vivere un’esperienza indimenticabile che per alcuni sarà difficile ripetere.

Anche noi partner di progetto insieme ai docenti dei 3 Istituti Scolastici coinvolti, abbiamo avuto modo di confrontarci e di condividere le nostre esperienze in un incontro coordinato dal Prof. Colloca – dell’Università degli Studi di Catania.

La comunità P.arch è sempre più attiva e pronta a dare il suo contributo per la crescita dei bambini/e, cittadini e associazioni territoriali.

L’anno scolastico si è appena concluso ma abbiamo ancora dinanzi a noi 6 mesi di progetto in cui non mancheranno attività, incontri e molto altro.

P.arch sorprenderà ancora? Seguiteci per scoprirlo!

Sito P.arch: www.playparch.it.  Social: @playparch

 

Scopri anche
Aree interne e comunità. Cronache dal cuore di Italia