Il nostro progetto Mu.Sa è una buona pratica europea

Il nostro progetto Mu.Sa è riconosciuto a livello europeo come buona pratica tra le azioni che sviluppano nuove competenze per la conservazione del patrimonio culturale.

La segnalazione è presente nel sito web della Commissione Europea nell’ambito delle Iniziative individuate in occasione dell’Anno Europeo per il Patrimonio Culturale 2018 per lasciare traccia tangibile e di lunga durata delle azioni messe in campo.
In particolare Mu.Sa è inserito nell’Iniziativa 8 – Competenze legate al patrimonio (delle 10 Europena Initiatives), per la Componente 3: Opportunità per i professionisti del patrimonio culturale.

E’ annoverata quindi tra le azioni utili a fronteggiare la carenza di professionisti di alto livello nelle occupazioni “tradizionali” del patrimonio e a sviluppare nuove competenze professionali, compreso un migliore utilizzo delle nuove tecnologie per la conservazione del patrimonio.

Nel sito ufficiale https://ec.europa.eu si descrive così il progetto:

Buona pratica: il progetto Mu.SA finanziato da Erasmus + (Museum Sector Skills Alliance) sta studiando le capacità e le competenze necessarie per supportare i professionisti del museo nel loro percorso di trasformazione digitale. Il progetto sviluppa specifici programmi di formazione per il miglioramento delle competenze digitali e trasferibili dei professionisti museali, per i lavori connessi all’ICT.

Siamo molto felici di questo riconoscimento!

Per sapere di più sul progetto, visita la pagina dedicata a Mu.Sa

www.project-musa.eu